X

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

12-07-2017Tribunale Roma - 4 luglio 2017
Sono revocabili ex art. 67, co. 2, l. fall. i pagamenti che il trustee di un trust istituito da una s.r.l. ha posto in essere nel semestre antecedente la dichiarazione di fallimento della società disponente, in quanto tali pagamenti venivano eseguiti con provvista proveniente dalla suddetta società e il trust fungeva da mero tramite. Il medesimo trust non è meritevole di tutela in quanto istituito al dichiarato scopo di realizzare un progetto commerciale e invece volto a sottrarre risorse ai creditori sociali.
disponibile in area riservata
12-07-2017Tribunale Ravenna n. 617- 28 giugno 2017
È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il trust familiare autodichiarato istituito su beni immobili dal disponente, fideiussore di una s.r.l. verso la banca creditrice agente in revocatoria, successivamente all’assunzione della fideiussione, desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla circostanza che al momento dell’istituzione del trust il disponente sapeva che la società debitrice principale versava in una situazione finanziaria non rosea e sussistendo l’eventus damni per essersi il disponente liberato mediante l’istituzione del trust di tutti i propri beni immobili e non avere dimostrato la capienza del proprio patrimonio residuo.
disponibile in area riservata
12-07-2017Tribunale Ravenna n.618 - 28 giugno 2017
È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il trust familiare autodichiarato istituito su beni immobili dal disponente, fideiussore di una s.a.s. verso la banca creditrice agente in revocatoria, successivamente all’assunzione della fideiussione, desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla circostanza che al momento dell’istituzione del trust il disponente sapeva che la società debitrice principale versava in una situazione finanziaria non rosea e sussistendo l’eventus damni per essersi il disponente liberato mediante l’istituzione del trust di tutti i propri beni immobili e non avere dimostrato la capienza del proprio patrimonio residuo.
disponibile in area riservata
12-07-2017Tribunale Cosenza - 26 giugno 2017
È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento di beni immobili in un trust familiare posto in essere dal disponente, avallante e fideiussore di alcune società, successivamente al rilascio degli avalli e delle fideiussioni, sussistendo l’eventus damni per avere il disponente conferito in trust la totalità dei propri beni immobili e non avere dimostrato di essere titolare di altri cespiti immobiliari atti a garantire i creditori e desumendosi la scientia damni, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla rilevante esposizione debitoria nei confronti della banca creditrice agente in revocatoria.
disponibile in area riservata
12-07-2017Corte d’Appello Trento, sez. distaccata Bolzano n. 34 - 25 febbraio 2017
È legittima la richiesta di pagamento del saldo passivo di un conto corrente avanzata da una banca nei confronti di una persona fisica che ha conferito il proprio patrimonio in un trust liquidatorio, in quanto costui, non dando prova né della propria solvibilità al momento del conferimento né dell’idoneità del trust alla liquidazione delle proprie sostanze, non ha dimostrato la legittimità del trust.
disponibile in area riservata
12-07-2017Corte d’Appello Trento, sez. distaccata Bolzano n. 32 - 25 febbraio 2017
È legittima la richiesta di pagamento del saldo passivo di un conto corrente affidato avanzata da una banca nei confronti di una società successivamente al conferimento del patrimonio di quest’ultima in un trust liquidatorio, in quanto al momento del conferimento tale società si trovava in serie difficoltà economiche, tali da sollevare dubbi circa la sua solvibilità e di conseguenza sulla validità del trust.
disponibile in area riservata
12-07-2017Corte d’Appello Trento, sez. distaccata Bolzano n. 31 - 25 febbraio 2017
È legittima la richiesta di pagamento del saldo passivo di un conto corrente affidato avanzata da una banca nei confronti di una società successivamente al conferimento del patrimonio di quest’ultima in un trust liquidatorio, in quanto al momento del conferimento tale società si trovava in serie difficoltà economiche, tali da sollevare dubbi circa la sua solvibilità e di conseguenza sulla validità del trust.
disponibile in area riservata
12-07-2017Commissione Tributaria Regionale Venezia - 25 ottobre 2016
L’istituzione di un trust autodichiarato è esente dall’imposta di donazione, in quanto non comporta alcun trasferimento di proprietà.
disponibile in area riservata
11-07-2017Comando Generale della Guardia di Finanza - 7 luglio 2017
Pubblicate le prime direttive operative riferite al Decreto Legislativo n.90/2017 di attuazione della IV direttiva antiriciclaggio

30-06-2017Avvisi di rettifica
Comunicato di rettifica relativo al decreto legislativo 25 maggio 2017 n. 90 (pubblicato in G.U. n. 149 - 28 giugno 2017)
28-06-2017Tribunale Milano - 16 giugno 2017
Un trust familiare regolato dalla legge di Jersey non è invalido per via della mancata nomina del guardiano, in quanto tale nomina è prevista a pena di nullità solo se il trust è istituito per uno scopo non caritatevole. La presunta eccessiva ingerenza mantenuta da un disponente nella vita del trust non determina la nullità di un trust regolato dalla legge di Jersey, in quanto tale legge non prevede l’eccessiva ingerenza del disponente come motivo di invalidità del trust. Per lo scioglimento del trust occorre la volontà unanime dei beneficiari. Il beneficiario che agisca in giudizio lamentando che il trustee non abbia presentato il rendiconto deve indicare la specifica attività in relazione alla quale difetta il rendiconto.
disponibile in area riservata
28-06-2017Tribunale Sondrio - 6 giugno 2017
Il trustee del trust liquidatorio istituito allo scopo di destinare i beni di una s.r.l. in liquidazione al soddisfacimento dei creditori sociali è legittimato ad opporsi al decreto ingiuntivo ottenuto da uno di costoro. L’istituzione di un trust liquidatorio allo scopo di destinare i beni di una s.r.l. in liquidazione al soddisfacimento dei creditori sociali produce i medesimi effetti di un accollo interno del debito e comporta il sorgere di un’obbligazione solidale in capo al trustee. Il programma delineato nell’atto istitutivo di un trust liquidatorio e consistente nel pagare i creditori secondo le risultanze delle scritture contabili non implica in capo al trustee acquiescenza e rinuncia a far valere eccezioni di merito nei confronti del creditore sociale che abbia ottenuto un decreto ingiuntivo nei suoi confronti.
disponibile in area riservata
28-06-2017Commissione Tributaria Regionale Benevento - 24 maggio 2017
(in MEF) Il trust autodichiarato è esente dall’imposta sulle successioni e donazioni di cui all’art. 2, co. 47, l. n. 286/2006 in ragione della mancanza di qualsiasi trasferimento di diritti.
disponibile in area riservata
27-06-2017Tribunale Treviso - 18 maggio 2017
(in De Jure) Deve disporsi la cancellazione dell’iscrizione della cancellazione dal registro delle imprese di una società la quale un mese prima di tale iscrizione abbia istituito un trust autodichiarato avente ad oggetto la propria azienda e quali beneficiari i soci, essendo l’attività sociale proseguita per il tramite e nella forma del trust.
disponibile in area riservata
27-06-2017Commissione Tributaria Provinciale Treviso - 17 maggio 2017
Il conferimento di beni immobili in trust non deve essere assoggettato alle imposte ipo-catastali, in quanto non realizza alcun trasferimento immobiliare. Le imposte ipo-catastali risulteranno dovute dal beneficiario finale.
disponibile in area riservata
Altre pagine:
11-07-2017Terzo settore, lo scopo e l’attività dell’ente vanno indicati nello statuto
Il Sole 24 Ore - martedì 1 1luglio 2017
11-07-2017La rinuncia gratuita su diritti reali paga imposta di donazione
Il Sole 24 Ore - martedì 11 luglio 2017
07-07-2017Per la fondazione non servono testimoni
Il Sole 24 Ore - venerdì 7 luglio 2017
07-07-2017Vivendi crea il trust per Persidera
Il Sole 24 Ore - venerdì 7 luglio 2017
05-07-2017Banca d'Italia, Unita' Informazione Finanziaria per l'Italia - 4 luglio 2017
Pubblicato il rapporto Annuale dell'Unita' di Informazione Finanziaria (trust pag 13 e ss.)
04-07-2017Slot, poker e prepagate il riciclaggio "creativo" nel mirino di Bankitalia
La Repubblica - martedì 4 luglio 2017
29-06-2017Ubi Banca lancia Trust in Life: il primo trust multibeneficiario per il “Durante e dopo di noi”
Bergamo News - giovedì 29 giugno 2017
27-06-2017Giochi, il Prefetto di Lecce dispone il commissariamento di M.Slot del gruppo De Lorenzis
PugliaIn.net - martedì 27 giugno 2017
22-06-2017Trust, esenti anche le dotazioni «aggiuntive»
Il Sole 24 Ore - giovedì 22 giugno 2017
21-06-2017I dati entrano nel Registro imprese
Il Sole 24 Ore - mercoledì 21 giugno 2017
21-06-2017

Va individuata la persona fisica proprietaria di società o quote

Il Sole 24 Ore - mercoledì 21 giugno 2017
21-06-2017L’analisi dei rischi «mappa» il territorio e la criminalità
Il Sole 24 Ore - mercoledì 21 giugno 2017
21-06-2017Procedure al test degli organi di vigilanza
Il Sole 24 Ore - mercoledì 21 giugno 2017
20-06-2017L’antiriciclaggio «aiuta» il Fisco
Il Sole 24 Ore - martedì 20 giugno 2017
15-06-2017Vivendi pensa a un trust per Mediaset: i riflessi sull’asta per i diritti tv della Serie A
Calcio e finanza - giovedì 15 giugno 2017
Altre pagine: