21-04-2015Corte Suprema di Cassazione, II sezione penale - 16 aprile 2015 n.15804
afferma che i beni dell’imputato possono essere oggetto di sequestro preventivo per equivalente, sebbene conferiti in trust, laddove risulti che la perdita di controllo da parte del disponente imputato sia solo apparente in quanto tali beni sono rimasti nella sua effettiva disponibilità, non potendosi consentire né ammettere che il semplice utilizzo di un lecito istituto giuridico – come è il trust – sia sufficiente ad eludere la rigida normativa prevista nel diritto penale a presidio di norme inderogabili di diritto pubblico.
disponibile in area riservata
21-04-2015Corte Suprema di Cassazione, III sezione penale - 15 aprile 2015 n. 15449
(in De Jure) afferma che il giudice d’appello, nella sentenza impugnata, pur riconoscendo la piena legittimità del trust istituito dall’imputato appellante, ha rilevato che esso abbia uno scopo fraudolento in quanto il trust è sorretto dall’unica finalità di sottrarre il proprio patrimonio alla procedura di riscossione coattiva delle imposte evase. La Corte ritiene che sussistano dati indicativi della gravità dei fatti addebitati all’appellante che consentono di ritenere non configurabili i presupposti per l’applicazione dell’art.131 bis c.p. – esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto.
disponibile in area riservata
21-04-2015Corte d’Appello Venezia - 9 gennaio 2015
rigetta la domanda per revocatoria ordinaria ex articolo 2901 cc. promossa dalla banca creditrice nei confronti del terzo acquirente del bene conferito in un trust dal debitore, non avendo la banca dato prova della scientia fraudis da parte degli acquirenti a titolo oneroso del bene.
disponibile in area riservata
03-04-2015Tribunale Velletri - 3 aprile 2015
accoglie la domanda revocatoria ordinaria promossa dalla banca creditrice ed avente ad oggetto beni immobili conferiti in un trust dal fideiussore disponente. Afferma che sebbene sia pacificamente ammessa la liceità del trust, l’atto di conferimento degli immobili, in quanto limitativo delle prioritarie ragioni dei creditori per i limiti di commerciabilità posti sui beni conferiti, debba essere dichiarato inefficace nei confronti della Banca creditrice e ciò al fine di consentire la ricostituzione della garanzia generica assicurata dal patrimonio del debitore al creditore a norma dell’articolo 2740 c.c. Nel caso di specie al momento della istituzione del trust era già presente un’esposizione debitoria.
disponibile in area riservata
02-04-2015Commissione tributaria Regionale Salerno - 2 aprile 2015
osserva che l’imposta di donazione, ipotecaria e catastale in misura proporzionale, trova il suo fondamento nell’esigenza di tassare l’arricchimento, arricchimento che manca nel caso di trasferimento di beni dal disponente al trustee in quanto quest’ultimo non può trarre alcun vantaggio dai beni ricevuti ed assume un obbligo di gestirli al fine del raggiungimento di uno scopo a favore di terzi. Accoglie l’appello proposto dal contribuente e dichiara dovuta l’imposta ipotecaria e catastale in misura fissa.
disponibile in area riservata
31-03-2015Tribunale Napoli - ordinanza 31 marzo 2015
dichiara la giurisdizione del Giudice italiano e dispone l’integrazione del contradditorio nei confronti del primo beneficiario del trust in quanto litisconsorte necessario.
disponibile in area riservata
25-03-2015Commissione Tributaria Provinciale Roma - 25 marzo 2015
rileva che la causa del trust e del conseguente apporto patrimoniale – di cui è causa - sia da individuare nel fine di “congelare” i beni della disponente  piuttosto che nel trasferimento finale ai futuri beneficiari, momento quest’ultimo rilevante ai fini dell’applicazione dell’imposta sulle successioni e donazioni e, conferma, come l’istituzione del trust non abbia comportato alcun incremento patrimoniale che potrà semmai intervenire solo al momento del perseguimento dello scopo. Tuttavia osserva che tramite l’istituzione del trust sia stato costituito un vincolo di destinazione soggetto, in quanto tale, alla relativa imposta il cui presupposto impositivo è correlato alla predisposizione del mero programma di funzionalizzazione del diritto indipendentemente dalla successiva attuazione della destinazione impressa ai beni, mentre, la concreta carenza di trasferimenti di diritti attuali ed efficaci, non è assoggettabile all’imposta proporzionale catastale ed ipotecaria
disponibile in area riservata
24-03-2015Tribunale Parma - 28 luglio 2014
(in De Jure) rigetta la domanda di revocatoria ordinaria ex articolo 2901, primo comma c.c. proposta dall’attrice ritenendo nel caso di specie applicabile l'articolo 2901 terzo comma c.c. in quanto i convenuti fideiussori hanno alienato a favore della figlia i loro beni immobili non per distrarne i proventi, ma per convogliare il corrispettivo ricavato nei trusts istituiti all'esplicito scopo di estinguere le posizioni debitorie proprie e della debitrice principale.
disponibile in area riservata
24-03-2015Tribunale Novara - 29 gennaio 2015

respinge l’eccezione di difetto di giurisdizione del giudice italiano ed afferma che la clausola contenuta nell’atto di trust in favore della giurisdizione del giudice estero non possa vincolare i terzi; accoglie la domanda di revocatoria ordinaria ex articolo 2901 cc. ritenendo sussistere le condizioni richieste dalla norma, tenuto conto che l’atto istitutivo del trust e il contestuale trasferimento dei beni immobili è avvenuto in data successiva rispetto all’insorgere del credito; della sua gratuità non essendo previsto alcun corrispettivo e della sussistenza della previsione del pregiudizio ai creditori. 

disponibile in area riservata
22-03-2015

Tribunale Torino, ordinanza - 22 marzo 2015

dispone l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei beneficiari del trust ritenendo sussistere un’ipotesi di litisconsorzio necessario tra i disponenti, i soggetti che compiono atti di dotazione del trust e i beneficiari del patrimonio segregato
disponibile in area riservata
21-03-2015Commissione Affari Sociali Camera, comitato ristretto, testo unificato - 12 marzo 2015
Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive di sostegno familiare, C.698 Grassi, C. 1352 Argentin, C.2205 Miotto, C. 2456 Vargiu, C.2578 Binetti e C. 2682 Rondini
20-03-2015Commissione Tributaria Regionale Firenze - 9 settembre 2014
(in Il Fisco.it) dichiara che con la separazione attraverso il vincolo di destinazione dei beni si perfeziona da subito il trasferimento dei beni sia in favore del trustee, - anche se ne potrà disporre solo per il perseguimento degli scopi indicati nell’atto -, sia in favore dei beneficiari finali – seppur al decorso del termine finale di durata del trust -, dal che consegue il verificarsi del presupposto giuridico impositivo derivante dal trasferimento stesso, non ammettendo la norma di legge alcuna deroga in proposito.
disponibile in area riservata
20-03-2015Commissione Tributaria Provinciale Milano - 5 febbraio 2014
dichiara che l'atto costitutivo di trust e il conseguente trasferimento dei beni, è un atto neutro mancando qualsiasi genere di corrispettivo, tanto per i beneficiari che per il trustee. Il beneficario finale, unico soggetto passivo dell'imposta, al momento della istituzione del trust, è titolare di una mera aspettativa nei confronti dei beni trasferiti ed il presupposto impositivo per l'applicazione dell'imposta di donazione si verificherà nel momento in cui  si realizzerà effettivamente detto trasferimento.
disponibile in area riservata
19-03-2015Regolamento di esecuzione n. 462 - 19 marzo 2015 

Norme tecniche di attuazione per quanto riguarda la procedura per il rilascio dell'autorizzazione a fondare una società veicolo da parte delle autorità di vigilanza per la cooperazione e lo scambio di informazioni tra autorita' di vigilanza sulle società veicolo nonché la definizione di formati e dei modelli per la segnalazione di informazioni da parte di società veicolo conformemente alla direttiva 2009/138/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, pubblicato in Gazzetta ufficiale UE 20 marzo 2015

18-03-2015Riforma terzo settore - 18 marzo 2015

Testo licenziato dalla Commissione Affari Sociali della Camera

Altre pagine:
30-04-2015Quadro sentenze Corti Supreme
disponibile in area riservata
21-04-2015Bilancio 2014, Nota integrativa e Relazione del Collegio dei Revisori contabili
Da approvare durante l'assemblea dei soci del 22 aprile 2015
disponibile in area riservata
20-04-2015Il doppio binario della voluntary
Il Sole 24 Ore - lunedì 20 aprile 2015
20-04-2015Da Carige alla Samp Volpi fa rotta su Genova: "La banca mi interessa"
Repubblica.it - lunedì 20 aprile 2015
20-04-2015A. Tomassini
La “voluntary disclosure” internazionale nel sistema tributario italiano, in Corriere Tributario, 2015, pag. 1195 e succ.
20-04-2015A. Busani e R.A. Papotti
L’imposizione indiretta dei trust: luci e ombre delle recenti pronunce della Corte di cassazione, in Corriere Tributario, 2015, pag. 1203 e succ.
20-04-2015L. Andretto

Concordato preventivo, gruppi di imprese, omologazione, questioni varie, in Il Fallimento, 2015, pag. 203 e succ.

20-04-2015G. P. D'Amato
Il trust sconta le imposte indirette di donazione, ipotecarie e catastali in misura fissa, in Diritto 24, 2015
17-04-2015Sequestro anche per il trust familiare
Il Sole 24 Ore - venerdì 17 aprile 2015
16-04-2015Tenuità del fatto anche sui procedimenti in corso
Il Sole 24 Ore - giovedì 16 aprile 2015
16-04-2015La nuova causa di non punibilità per tenuità del fatto è retroattiva e deve essere applicata anche ai procedimenti in corso
Notiziario Finanziario - giovedì 16 aprile 2015
11-04-2015Mucchetti: "Nessun conflitto d'interessi, le mie azioni gestite come un blind trust"
Il fatto quotidiano - sabato 11 aprile 2015
10-04-2015Hsbc paga una cauzione da un miliardo a Parigi
Il Sole 24 Ore - venerdì 10 aprile 2015
07-04-2015Voto plurimo per l'intero capitale
Il Sole 24 Ore - martedì 7 aprile 2015
03-04-2015Negata la validità del trust italiano
Il Sole 24 Ore - venerdì 3 aprile 2015
Altre pagine: