X

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

15-12-2017Parlamento europeo - 13 dicembre 2017
Raccomandazione del Parlamento europeo in seguito all'inchiesta sul riciclaggio di denaro, l'elusione e l'evasione fiscale. Il Parlamento europeo condanna fortemente l'uso improprio di trust, fiduciarie e istituti giuridici analoghi quale mezzo per riciclare denaro e chiede norme chiare che consentano di agevolare l'identificazione diretta del titolare effettivo, incluso l'obbligo di stipulare trust in forma scritta e di registrarli nello Stato membro in cui sono creati, amministrati o gestiti. (pag. 22)
05-12-2017Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - 30 novembre 2017
Pubblicata la prima relazione inviata alla Camera sullo stato di attuazione della Legge 22 giugno 2016 n. 112. "Disposizioni in materia di assistenza in favore di persone con disabilità grave prive del sostegno familiare". Anno 2016-2017
01-12-2017Proposta di legge n. 4675- 7 ottobre 2017
Disciplina dell'applicazione delle imposte indirette ai trust ( 15 novembre 2017 assegnato VI Commissione finanze, non ancora iniziato l'esame)
28-11-2017Corte d’Appello Napoli - 14 novembre 2017
È inammissibile l’azione revocatoria avverso il conferimento in trust che il socio illimitatamente responsabile di una s.n.c. abbia posto in essere anteriormente alla richiesta di ammissione della società stessa a concordato preventivo, in quanto il creditore agisce successivamente all’omologa del concordato.
disponibile in area riservata
28-11-2017Tribunale Cassino - 14 novembre 2017
Il trust autodichiarato che la disponente abbia istituito in favore del proprio figlio in seguito all’ottenimento di plurimi decreti ingiuntivi da parte dei propri creditori è simulato, come evidenziato dalla totale assenza di attività da parte del trustee, dalla coincidenza del trustee con il disponente e dalla mancata comparizione in giudizio della disponente e del beneficiario.
disponibile in area riservata
28-11-2017Commissione Tributaria Regionale Emilia Romagna - 25 settembre 2017
(in MEF) È nulla l’adesione allo scudo fiscale di cui al D.L. n. 82/2002 prestata dal contribuente che ha simulato di aver convertito il proprio patrimonio detenuto all’estero in azioni di un fondo d’investimento con sede nelle isole vergini britanniche e di avere inviato i relativi certificati a un intermediario abilitato tramite cui operare il rimpatrio di attività detenute all'estero e che in realtà ha fatto confluire le disponibilità liquide da scudare in società estere conferite in trust la titolarità dei quali è riconducibile al contribuente stesso.
disponibile in area riservata
17-11-2017Regione Lazio - 8 novembre 2017
Avviso pubblico di manifestazione di interesse per l’individuazione di un patrimonio immobiliare solidale da destinare alle finalità della Legge n.112 del 22 giugno 2016 “ Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare e del Decreto Interministeriale di attuazione del 28 novembre 2016. (Trust pag. 8)
17-11-2017Tribunale Siena - 10 novembre 2017
Il professionista che abbia consigliato di far acquistare un complesso immobiliare direttamente dal trustee, erroneamente ritenendo di poter invocare le agevolazioni fiscali in tema di determinazione della base imponibile, non risponde dei danni lamentati dal disponente-trustee, poiché le suddette agevolazioni non sarebbero comunque state applicabili per via della destinazione ad attività commerciale del bene confluito in trust.
disponibile in area riservata
17-11-2017Tribunale Ascoli Piceno - 8 novembre 2017
È inammissibile la domanda revocatoria esperita avverso l’istituzione di un trust autodichiarato in quanto il creditore chiede sia dichiarato inefficace soltanto l’atto tramite cui il disponente-trustee acquista i beni oggetto del trust e non anche l’atto istitutivo.
disponibile in area riservata
17-11-2017Corte d’Appello di Milano - 7 novembre 2017 
La clausola di proroga della giurisdizione contenuta nell’atto istitutivo di trust non vincola i soggetti che si trovino in una posizione di terzietà ed estraneità rispetto al trust, come il condominio creditore del disponente-trustee. Il trust autodichiarato istituito allo scopo di proteggere legittimamente i beni del disponente da illecite vessazioni economiche e avente quale beneficiario principale il disponente stesso e quale beneficiario del residuo un ente del terzo settore persegue l’illecito scopo di mantenere in capo al disponente-trustee la piena disponibilità dei beni al fine di sottrarli alle pretese dei suoi creditori e quindi è nullo.
disponibile in area riservata
17-11-2017Tribunale Genova - 7 novembre 2017
I beneficiari che non siano parti dell’atto istitutivo non sono litisconsorti necessari nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento di beni immobili in un trust familiare posto in essere dai disponenti, fideiussori di una s.p.a. nei confronti dei creditori agenti in revocatoria, successivamente al rilascio delle fideiussioni, sussistendo l’eventus damni per avere i disponenti conferito in trust tutti i propri beni immobili e desumendosi la scientia damni in capo ai disponenti, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla circostanza che costoro erano soci della società debitrice principale e perciò conoscevano lo stato di insolvenza in cui essa versava (poche settimane dopo l’istituzione del trust la società depositava domanda di concordato preventivo.
disponibile in area riservata
17-11-2017Tribunale Modena - 6 novembre 2017
La clausola di proroga della giurisdizione in favore del giudice sammarinese contenuta nell’atto istitutivo del trust è opponibile ai terzi che agiscano per la dichiarazione di nullità dell’atto istitutivo medesimo o per la revocatoria del conferimento in trust.
disponibile in area riservata
17-11-2017Corte Suprema di Cassazione, VI sezione penale n. 50196 - 3 novembre 2017 
Risponde di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice il soggetto condannato per truffa che, al fine di sottrarsi agli obblighi risarcitori derivanti dal reato, successivamente alla proposizione della querela istituisce un trust autodichiarato su tutti i propri beni immobili e successivamente stipula in qualità di trustee un contratto preliminare di compravendita avente ad oggetto tali beni con una società a lui riconducibile, in quanto trattasi di atti simulati diretti ad impedire l’aggressione del proprio patrimonio personale da parte dei creditori.
disponibile in area riservata
16-11-2017Tribunale Firenze - 2 novembre 2017
La sostituzione del trustee in corso di causa determina l’applicazione dell’art. 111 c.p.c. e pertanto il processo prosegue tra le parti originarie. Avvenuto il trasferimento della proprietà di un immobile condominiale in capo al trustee, è questi il legittimato passivo nel giudizio di opposizione al decreto ingiuntivo ottenuto dal condominio per il pagamento degli oneri condominiali.
disponibile in area riservata
16-11-2017Tribunale Vicenza - 27 ottobre 2017
I beneficiari finali non sono litisconsorti necessari nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust qualora l’assegnazione del fondo in trust in loro favore sia meramente eventuale ed incerta. Il trust istituito al fine di far fronte alle necessità di vita dei disponenti ed alle emergenze derivanti da malattia fisica o psichica che possano colpire i disponenti stessi ed i componenti del loro nucleo familiare persegue interessi leciti e meritevoli di tutela. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento di beni immobili in un trust familiare posto in essere dai disponenti, fideiussori di una s.r.l. verso la banca creditrice agente in revocatoria, successivamente al rilascio delle fideiussioni, sussistendo l’eventus damni per avere i disponenti conferito in trust il proprio intero compendio immobiliare e non avere allegato né dimostrato l’esistenza di un patrimonio residuo in grado di soddisfare le ragioni della banca attrice e desumendosi la scientia damni in capo ai disponenti, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, da una serie di elementi, quali l’essere i disponenti soci ed amministratori della società debitrice principale e l’essersi i disponenti stessi riservati il diritto di usufrutto e di abitazione su alcuni degli immobili conferiti in trust.
disponibile in area riservata
Altre pagine:
18-12-2017Convocazione Assemblea dei soci
14-12-2017Trust, registro di vetro
Italia Oggi - giovedì 14 dicembre 2017
11-12-2017Incentivi fiscali per dare una spinta ai nuovi trust
Il Sole 24 Ore - lunedì 11 dicembre 2017
11-12-2017Un terzo dei fondi del «dopo di noi» ad alloggi innovativi
Il Sole 24 Ore - lunedì 11 dicembre 2017
10-12-2017Obblighi antiriciclaggio anche per i soci
Il Sole 24 Ore - domenica 10 dicembre 2017
10-12-2017Con il registro dei beneficiari meno spazio all’anonimato
Il Sole 24 Ore - domenica 10 dicembre 2017
07-12-2017Se il lavoro non sarà concluso mi ricandiderò. E il blind trust è in dirittura d'arrivo
Venezia Today - giovedì 7 dicembre 2017
04-12-2017Sole 24 Ore, giornalisti contro direttore del Corriere: “Perché tanto spazio a Napoletano?”
Il Fatto Quotidiano - lunedì 4 dicembre 2017
30-11-2017Maxi evasione fiscale, professionista nei guai
Il Tirreno - giovedì 30 novembre 2017
29-11-2017Il Lazio parte con 'Dopo di noi': 2,1 milioni per immobili da destinare a disabili senza famiglia
Roma Today - mercoledì 29 novembre 2017
27-11-2017Immobili vincolati per il figlio disabile: c’è l’ok del giudice
Il Sole 24 Ore - lunedì 27 novembre 2017
27-11-2017Trust e affidi fiduciari, così le prime applicazioni
Il Sole 24 Ore - lunedì 27 novembre 2017
24-11-2017Agenzia delle Entrate, circolare 25/E - 16 ottobre 2017
Proventi da partecipazioni a società, enti o OICR di dipendenti e amministratori: il c.d. "carried interest" - art. 60 d.l. n. 50 del 2017 (trust pag. 13)
17-11-2017Dopo di Noi, i senatori insorgono: «Il Governo ripristini quei 10 milioni di euro»
Corriere della Sera, Invisibili - venerdì 17 novembre 2017
Altre pagine: