Roma - 5 giugno 2024 dalle ore 11:30 alle 16:30

Convegno di aggiornamento professionale riservato agli iscritti al Registro dei Professionisti Accreditati e al Registro dei Trustee e Guardiani Professionali.

Per informazioni e iscrizioni

10-04-2024

Corte d’Appello Roma – 09 febbraio 2024

Anche solo una modifica qualitativa del patrimonio del debitore, tale da rendere più difficile l’esazione coattiva del credito, legittima la proposizione dell’azione revocatoria: a fronte del conferimento in trust di una pluralità immobili grava sul debitore l’onere di dimostrare di essere ancora proprietario di immobili di valore tale da garantire con ampiezza il credito della banca attrice.

disponibile in area riservata
10-04-2024

Tribunale Latina – 12 febbraio 2024

L’azione tendente a ottenere l’esecuzione in forma specifica di un contratto preliminare di vendita sottoscritto da un trustee va proposta unicamente verso quest’ultimo, difettando i disponenti di legittimazione passiva.
È legittimo il recesso operato dai promittenti venditori che non abbiano proceduto alla cancellazione dell’ipoteca gravante sull’immobile oggetto di compravendita nel termine concordato dovendosi ritenere prevalente l’inadempimento del promissario acquirente che non abbia rispettato il calendario dei pagamenti stabiliti.
disponibile in area riservata
10-04-2024

Tribunale Patti – 28 febbraio 2024

L’atto di conferimento di beni immobili in trust da parte di una persona fisica in favore del nipote beneficiario deve considerarsi a titolo gratuito se posto in essere in virtù della spontanea determinazione volitiva del disponente e in mancanza di vantaggio patrimoniale; proposta azione revocatoria ordinaria, è conseguentemente esclusa ogni rilevanza del requisito della scientia fraudis in capo al beneficiario.
L’atto di conferimento di beni immobili in un fondo patrimoniale da parte dei coniugi deve considerarsi a titolo gratuito; proposta azione revocatoria ordinaria, è conseguentemente esclusa ogni rilevanza del requisito della scientia fraudis in capo ai singoli componenti del nucleo familiare diversi dai coniugi.
disponibile in area riservata
10-04-2024Tribunale Amministrativo Regionale Lazio - 9 aprile 2024
Respinge il ricorso confermano l’operatività del sistema di comunicazione dei dati e delle informazioni sulla titolarità effettiva per tutti gli istituti giuridici affini al trust, compreso il mandato fiduciario
disponibile in area riservata
08-04-2024Tribunale Perugia - 12 febbraio 2024
Nel caso di trust testamentario avente ad oggetto l’intero patrimonio del defunto e regolato dalla legge canadese dell’Ontario, il mediatore immobiliare, incaricato dal defunto, che agisca in Italia per ottenere il pagamento della provvigione, deve convenire in giudizio il solo trustee quale soggetto tenuto ad eseguire il pagamento dei debiti ereditari, senza che sia necessaria la chiamata in giudizio dei beneficiari indicati quali destinatari dei beni ereditari al netto delle passività.
 
disponibile in area riservata
08-04-2024Tribunale Verona - 13 febbraio 2024
Deve essere accolta l’azione revocatoria avverso il conferimento della quasi totalità dei propri immobili in un trust a favore dei nipoti ex fratre da parte dell’amministratore di società convenuto in un’azione di responsabilità per aver compiuto atti gestori irragionevoli e irrazionali.
La contestazione del credito da parte del debitore non preclude l’azione revocatoria, tranne quando il debitore dimostri la residua capacità del proprio patrimonio di soddisfare la pretesa creditoria.
Quando l’atto dispositivo è un atto a titolo gratuito senza alcuna contropartita diretta o indiretta che possa controbilanciare l’uscita di diritti dal patrimonio del disponente, la mera accettazione del rischio che l’atto dispositivo possa arrecare pregiudizio ai creditori è sufficiente per configurare la scientia damni.
disponibile in area riservata
08-04-2024Tribunale Milano - 21 febbraio 2024

Al fine di dimostrare l’esistenza di un diritto incondizionato alla devoluzione della propria quota prima del decorso del termine finale del trust (possibilità non prevista dall’atto istitutivo), non basta il fatto che la quota sia astrattamente determinabile dividendo con mero calcolo aritmetico la liquidità allo stato disponibile, posto che tale liquidità non corrisponde (o non è detto che corrisponda) a quella – ignota - che residuerebbe all’esito della definizione complessiva delle poste risarcitorie e di quelle relative al riconoscimento del dovuto al trustee per ogni attività svolta, tenuto altresì conto dell’eventuale attività processuale complessivamente sviluppata.

disponibile in area riservata
08-04-2024Tribunale Treviso - 26 febbraio 2024

L’infruttuosa azione di recupero coattivo di somme richieste per morosità nel pagamento degli oneri condominiali di alcuni immobili conferiti in trust, legittima l’amministratore p.t. a proporre ricorso giudiziario semplificato per l’ottenimento dell’autorizzazione alla sospensione della fornitura dei servizi comuni presso dette unità abitative.

disponibile in area riservata
08-04-2024Tribunale Brescia - 4 marzo 2024

È soggetta ad azione revocatoria la compravendita di beni immobili in quanto il diritto di percepirne il prezzo, peraltro neanche corrisposto perché oggetto di compensazione, è senz’altro più volatile dei beni originari; revocabile è anche il successivo conferimento da parte degli acquirenti dei medesimi immobili in un trust da essi istituito.

disponibile in area riservata
08-04-2024

Corte Suprema di Cassazione, III sez. civ. ordinanza n. 5085 – 26 febbraio 2024

(In One legale) Il creditore cessionario, quale successore a titolo particolare, è legittimato non solo a proporre l’azione revocatoria, ma anche ad intervenire nel giudizio già promosso dal cedente a tutela del credito ceduto; gli effetti dell’azione già proposta risultano trasmessi infatti per effetto della stessa cessione al cessionario del credito a cui tutela l'azione revocatoria era stata avviata.

disponibile in area riservata
02-04-2024Corte d’Appello Ancona – 22 febbraio 2024
Ai fini dell'azione revocatoria ordinaria avverso il vincolo di destinazione ex art. 2645-ter cod. civ., non è rilevante la certezza, liquidità ed esigibilità del credito dell’attore poiché la tutela è riconosciuta alla semplice aspettativa o ad una ragione di credito eventuale – tra cui deve annoverarsi il credito litigioso – né rileva la comparazione tra lo scopo assistenziale ai figli disabili dell’atto revocando e la tutela dei creditori poiché unico oggetto del giudizio è l’idoneità in termini quantitativi e qualitativi dell’atto stesso a rendere più difficile la soddisfazione delle ragioni creditorie; la prova contraria, in termini che il patrimonio residuo è sufficiente a soddisfare i creditori senza difficoltà, grava sul debitore.
disponibile in area riservata
02-04-2024Corte d’Appello Milano – 03 febbraio 2024 
Il trust è nullo per sopravvenuto difetto di un requisito essenziale qualora a seguito del decesso del trustee tale qualifica si concentri in capo al soggetto che ne è già disponente e beneficiario. 
L’atto di riassunzione del giudizio interrotto per decesso di una delle parti è validamente notificato al coniuge del defunto, oltre che quale erede, nella nuova qualità di trustee del trust acquisita per effetto della vicenda successoria.
disponibile in area riservata
28-03-2024

Antiriciclaggio – udienza TAR 27 marzo 2024

Si è tenuta lo scorso 27 marzo l’udienza di discussione del ricorso di Assofiduciaria  relativo alla contestazione riguardante l’obbligo di inserire i mandati fiduciari stipulati con società fiduciarie, che non sono equivalenti al trust né per struttura contrattuale, né per effetti giuridici, nel registro dei trust e degli istituti giuridici affini ai trust.

Il Giudice ha annunciato che la decisione sarà pubblicata in tempi brevi.

disponibile in area riservata
27-03-2024Tribunale Varese – 29 gennaio 2024 
Ai fini della declaratoria di inefficacia relativa, il creditore ben può esperire il rimedio funzionale alla ricostituzione della garanzia generica ex art. 2901 cod. civ. avverso un bene vincolato ex art. 2645-ter cod. civ. costituito per la realizzazione di un interesse meritevole di tutela, anche quando l’interesse perseguito dall’atto di destinazione si è già realizzato.
In tale giudizio, l’attuatore della destinazione non può essere considerato proprietario dei beni su cui è stato impresso il vincolo e, pertanto, non riveste la qualifica di litisconsorte necessario.
 

 

disponibile in area riservata
24-03-2024Corte d’Appello Milano – 26 gennaio 2024
Contestata dall’Agenzia delle Entrate l’esterovestizione di una società che aveva realizzato una rilevante plusvalenza, non può essere accolta la domanda dei soci che, avendo aderito all’accertamento tributario, poi richiedono la quota parte di quanto speso a due persone che affermano essere state socie anche esse, ma attraverso trust e persone giuridiche, se non forniscono la prova che i trust e le persone giuridiche avessero convenuto un accordo simulatorio con gli altri soci e con tali due persone per figurare quali soci onde schermare queste ultime.
 
disponibile in area riservata
Altre pagine:
10-04-2024Nel trust opzione per l'imposta alla dotazione dei beni
Il Sole 24 Ore - mercoledì 10 aprile 2024
10-04-2024Antiriciclaggio, torna in vita il registro dei titolari effettivi
Il Sole 24 Ore - mercoledì 10 aprile 2024
10-04-2024Ferrari, il 30% del capitale controllato dai fondi Usa
Il Sole 24 Ore - martedì 9 aprile 2024
31-01-2024Trust: non è trascrivibile l'atto che identifica i beni in trust
Fisco Oggi - martedì 30 gennaio 2024
19-01-2024Il cane più ricco del mondo è toscano e si chiama Gunther VI. Ma quanto è ricco? Non poco (più del gatto di Taylor Swift)
Il Fatto Quotidiano - giovedì 18 gennaio 2024
19-01-2024Nicola Bulgari crea quattro trust per predisporre la sua successione
Milano Finanza - venerdì 19 gennaio 2024
13-12-2023Uno strumento per molti ma non per tutti
We Wealth Magazine - Dicembre 2023
08-11-2023Trust istituito all’estero, trascrizione con deposito dell’atto
Fisco Oggi - mercoledì 8 novembre 2023
08-11-2023Francesca Romana Lupoi nuovo presidente “Il Trust in Italia” al IX Congresso dell’associazione
Dealflower - Financial and Legal News - mercoledì 8 novembre 2023
13-10-2023Società fiduciarie, dubbi sugli incarichi di trustee
Il Sole 24 Ore - martedì 3 ottobre 2023
13-10-2023Al via il registro titolari effettivi. Comunicazioni entro 60 giorni
Il Sole 24 Ore - martedì 10 ottobre 2023
13-10-2023Regole da raccordare per i trust creati prima della svolta del Fisco
Il Sole 24 Ore - lunedì 9 ottobre 2023
11-10-2023I rapporti con il registro imprese sono gestiti dal fiduciario. Trust & affini all'appello
Italia Oggi - mercoledì 11 ottobre 2023
04-10-2023No all'antiriciclaggio con pregiudizi di categoria 
Italia Oggi - mercoledì 4 ottobre 2023
18-09-2023Nessun ‘trust alla svizzera’ per ora, manca il consenso
La Regione.ch - venerdì 15 settembre 2023
Altre pagine: