X

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

17-09-2018Tribunale di Milano - 2 luglio 2018
È da rigettare la domanda revocatoria ex art. 2901 cod. civ. esperita avverso l’atto istitutivo di trust, in quanto questo è un atto neutro non avente contenuto dispositivo e quindi non in grado di incidere sulla garanzia dei creditori. L’unico atto impugnabile in sede revocatoria è l’atto di conferimento in trust.
disponibile in area riservata
13-09-2018Tribunale Terni - 3 settembre 2018
I beneficiari non sono litisconsorti necessari nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust qualora non vantino diritti attuali sui beni conferiti. Il guardiano non è litisconsorte necessario nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust in quanto non vanta diritti attuali sui beni conferiti. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal disponente, fideiussore di una s.r.l. nei confronti della banca creditrice agente in revocatoria, successivamente al rilascio della fideiussione, sussistendo l’eventus damni per avere il disponente conferito in trust quasi tutti i suoi beni immobili e desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla tempistica del conferimento, posto in essere pochi mesi dopo la richiesta della debitrice principale di sospendere il pagamento del debito, e dalla qualità di socio e membro del CdA della debitrice principale in capo al disponente.
disponibile in area riservata
13-09-2018Corte Suprema di Cassazione, I sezione civile n. 21366 - 29 agosto 2018
(in Giurisprudenza di merito) L’istituzione di un trust e la composizione del relativo fondo costituiscono elementi utili alla valutazione della situazione patrimoniale del disponente ai fini della determinazione dell'assegno di mantenimento che questi corrispondere in favore di suo figlio.
disponibile in area riservata
13-09-2018Tribunale Milano - 29 agosto 2018
I trustee di un trust il cui fondo comprenda la totalità dei diritti di proprietà letteraria, inclusi i diritti patrimoniali e morali d’autore, del disponente sono legittimati ad agire in giudizio per sentire dichiarare e accertare la violazione di tali diritti.
disponibile in area riservata
13-09-2018Commissione Tributaria Regionale Milano - 11 luglio 2018
(in Giurisprudenza di merito) Il conferimento della nuda proprietà di beni immobili in un trust in cui il disponente e il beneficiario siano lo stesso soggetto è soggetto ad imposizione in misura fissa in quanto non determina alcun apporto di ricchezza essendo effettuato "da" e "a favore" dello stesso soggetto.
disponibile in area riservata
13-09-2018Commissione Tributaria Provinciale Salerno - 26 giugno 2018
(in Giurisprudenza di merito) Il trustee non è soggetto passivo ai fini dell’IMU e dunque è annullabile per carenza di legittimazione passiva l’avviso di accertamento dell’IMU che gli sia stato notificato. Soggetto passivo ai fini dell’IMU è il trust.
disponibile in area riservata
13-09-2018Decreto legislativo n. 105 - 3 agosto 2018
Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 luglio 2017 n. 117, recante: Codice del Terzo settore, a norma dell’articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n.106. (G.U. n. 159 del 10 settembre 2018)
31-08-2018Corte Suprema di Cassazione, III sezione penale n. 38690 - 21 agosto 2018
Si configura il reato di associazione a delinquere finalizzata alla sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, con applicabilità della misura degli arresti domiciliari, in capo alla persona fisica partecipe di un’associazione cui aveva aderito un’ampia rete di imprenditori con debiti verso lo Stato ed enti pubblici e la quale denunciava l’agente della riscossione per usura ed estorsione al fine di ottenere la sospensione delle procedure esecutive e così di poter conferire gli immobili degli imprenditori aderenti in trust posti sotto il controllo delle figure amministrative dell’associazione stessa.
disponibile in area riservata
31-08-2018Corte Suprema di Cassazione, II sezione penale n. 36893 - 31 luglio 2018
È configurabile il reato di riciclaggio in capo al professionista che ha assistito un cliente – il quale aveva fatto fittizio ricorso allo scudo fiscale conferendo in un trust estero a sé riconducibile il capitale apparentemente rimpatriato – al fine di riallocare tale capitale, in quanto il professionista era consapevole della provenienza delittuosa del capitale avendo assistito il cliente nel procedimento di dichiarazione infedele e avendo da questi ricevuto procura per il ritiro di ogni documentazione inerente il trust. È configurabile il reato di riciclaggio in capo al professionista che ha avallato l’istituzione di un trust con sottostante società svizzera essendo consapevole che vi venivano conferiti fondi esteri non dichiarati al fisco, come desumibile dalla circostanza che egli ha assunto l’incarico di guardiano.
disponibile in area riservata
31-08-2018Tribunale Roma - 20 giugno 2018
Il trust lesivo dei diritti o delle aspettative dei creditori del disponente non è nullo e l’ordinamento appresta in favore di costoro dei rimedi speciali che comportano l’applicazione della sola sanzione dell’inefficacia. Il fatto che il trust sia maturato interamente nel contesto familiare e il disponente si sia riservato il diritto di abitazione sui beni conferiti in trust non costituisce indice della simulazione dell’operazione. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal disponente-debitore successivamente alla pubblicazione della sentenza di condanna al pagamento del debito, sussistendo l’eventus damni per essersi il disponente liberato di tutto il proprio patrimonio immobiliare e desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita del trust, in re ipsa.
disponibile in area riservata
31-08-2018Tribunale Bolzano - 15 giugno 2018
I beneficiari finali che siano titolari di un diritto sui beni in trust sottoposto a termine iniziale sono legittimati passivi nell’azione di nullità relativa all’atto istitutivo del trust, nonché nell’azione revocatoria avente ad oggetto i beni in esso conferiti. L’eventuale pregiudizio dei creditori per il caso di insolvibilità del disponente non incide sulla meritevolezza della causa del trust familiare, anche considerato che non si dà coincidenza tra disponente, trustee e beneficiario. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento di beni immobili in un trust familiare posto in essere dal disponente, debitore verso l’agente della riscossione-attore, successivamente al sorgere delle ragioni di credito, sussistendo l’eventus damni in re ipsa e desumendosi la scientia damni, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita del trust, dalla circostanza che il trust è stato istituito successivamente all’instaurazione del giudizio avente ad oggetto il rapporto di credito-debito.
disponibile in area riservata
31-08-2018Commissione Tributaria Regionale Cagliari - 20 marzo 2018
(in De Jure) L’istituzione di un trust autodichiarato è soggetta ad imposizione in misura fissa in quanto non realizza alcun trasferimento immediato. Gli effetti traslativi si verificheranno quando si realizzerà la condizione sospensiva del raggiungimento della maggiore età da parte dei beneficiari finali - i figli del disponente -, che saranno tenuti al pagamento dell’imposta in misura proporzionale.
disponibile in area riservata
31-08-2018Tribunale Parma - 13 marzo 2018
(in De Jure) È revocabile ex art. 2901, co. 4, cod. civ. il conferimento in un trust familiare di un immobile donato ai disponenti dal genitore, socio illimitatamente responsabile di una s.n.c. successivamente fallita, essendo il conferimento in trust effettuato a titolo gratuito ed essendo il genitore stesso, trustee e beneficiario del trust, ben consapevole dello stato di insolvenza della s.n.c. e del pregiudizio che il conferimento in trust avrebbe arrecato ai creditori sociali.
disponibile in area riservata
02-08-2018Banca d’Italia - 31 luglio 2018
Documento di consultazione pubblica, relativo alle disposizioni specifiche per la conservazione e l’utilizzo dei dati e delle informazioni ai fini antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento al terrorismo. Osservazioni commenti e proposte potranno essere trasmessi all'Autorità di Vigilanza entro 60 giorni.
30-07-2018Tribunale Milano - 19 giugno 2018
Il decreto ingiuntivo deve essere emesso nei confronti della società che svolge le funzioni di trustee in qualità di trustee e non in proprio. La società che svolge le funzioni di trustee e alla quale sia notificato decreto ingiuntivo in proprio e non in qualità di trustee non può proporre l’opposizione in qualità di trustee, a pena di rigetto dell’opposizione.
disponibile in area riservata
Altre pagine:
30-08-2018Il trust non riduce l’assegno
Italia Oggi - giovedì 30 agosto 2018
30-08-2018Da Amatrice a Genova: Onlus avvia una raccolta di fondi per gli sfollati
La Stampa - giovedì 30 agosto 2018
18-08-2018Obblighi antiriciclaggio estesi a chi opera sulle valute virtuali
Il Sole 24 Ore - sabato 18 agosto 2018
07-08-2018Nell’antiriciclaggio poteri sanzionatori riservati a Bankitalia
Il Sole 24 Ore - martedì 7 agosto 2018
03-08-2018La riforma del terzo settore allinea regole civilistiche e fiscali
Il Sole 24 ore - venerdì 3 agosto 2018
01-08-2018Vitrociset, sequestro della holding Ciset
Il Sole 24 Ore - mercoledì 1 agosto 2018
25-07-2018Siracusa, truffa e bancarotta fraudolenta: arrestata l'imprenditrice Rita Frontino e con lei altre tre persone
Siracusa POst.it - mercoledì 25 luglio 2018
28-06-2018Scoperto il trust dei Casalesi: sequestrati immobili per due milioni
Il Mattino - giovedì 28 giugno 2018
27-06-2018Sulla tassazione del trust serve il giudizio delle Sezioni unite
Il Sole 24 Ore - mercoledì 27 giugno 2018
26-06-2018Trust, l'incognita tempo sull'imposta applicabile
Il Sole 24 ore - martedì 26 giugno 2018
24-06-2018Il trust all’italiana in bilico perenne tra virtù e abusi
Il Sole 24 Ore - domenica 24 giugno 2018
20-06-2018L’antiriciclaggio Ue arruola le valute virtuali Più trasparenza per i trust e i galleristi
Il Sole 24 Ore - mercoledì 20 giugno 2018
16-06-2018Il trust utile ad artisti e collezionisti
Il Sole 24 Ore - sabato 16 giugno 2018
16-06-2018Troppi sedicenti “trustee” senza controlli né vigilanza
Il Sole 24 Ore - sabato 16 giugno 2018
11-06-2018Tassazione del trust sull’ottovolante
Il Sole 24 Ore - lunedì 11 giugno 2018
Altre pagine: