X

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

02-08-2018Banca d’Italia - 31 luglio 2018
Documento di consultazione pubblica, relativo alle disposizioni specifiche per la conservazione e l’utilizzo dei dati e delle informazioni ai fini antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento al terrorismo. Osservazioni commenti e proposte potranno essere trasmessi all'Autorità di Vigilanza entro 60 giorni.
30-07-2018Tribunale Milano - 19 giugno 2018
Il decreto ingiuntivo deve essere emesso nei confronti della società che svolge le funzioni di trustee in qualità di trustee e non in proprio. La società che svolge le funzioni di trustee e alla quale sia notificato decreto ingiuntivo in proprio e non in qualità di trustee non può proporre l’opposizione in qualità di trustee, a pena di rigetto dell’opposizione.
disponibile in area riservata
30-07-2018Tribunale Catania - 5 giugno 2018
Non può desumersi la scientia decoctionis in capo alla società convenuta nel giudizio di revocatoria fallimentare per avere la società poi fallita istituito un trust circa un mese prima dei pagamenti oggetto di revocatoria, non costituendo detta iniziativa indizio di uno stato di decozione.
disponibile in area riservata
30-07-2018Tribunale Milano - 4 giugno 2018
È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal debitore, reo di bancarotta semplice per aver distratto il patrimonio di una s.r.l. poi fallita, successivamente alla dichiarazione di fallimento, sussistendo l’eventus damni per avere il disponente conferito in trust il proprio intero patrimonio immobiliare e desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dal fatto che il conferimento in trust è stato posto in essere a distanza di nemmeno un mese dalla dichiarazione di fallimento.
disponibile in area riservata
30-07-2018Tribunale Torino - 4 giugno 2018
È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento della nuda proprietà di beni immobili in un trust familiare posto in essere dal disponente, ex datore di lavoro del creditore agente in revocatoria e debitore di somme dovute a titolo di stipendi maturati in epoca anteriore al conferimento, sussistendo l’eventus damni per essere il residuo patrimonio del disponente (due automezzi) soltanto di poco superiore all’ammontare del credito e dunque troppo esiguo per offrire adeguata garanzia e desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita del trust, per essere stato il conferimento in trust effettuato successivamente alla proposizione di azione davanti al giudice del lavoro da parte del creditore.
disponibile in area riservata
30-07-2018Commissione Tributaria Provinciale Milano - 27 marzo 2018
(in De Jure) La cartella di pagamento emessa e notificata direttamente al trust è nulla per carenza di legittimazione passiva del trust, essendo inesistente il soggetto intimato.
disponibile in area riservata
27-07-2018Tribunale d’Imperia - 30 maggio 2018
Il conferimento in un trust familiare posto in essere da un terzo costituisce legittima espressione dell’autonomia negoziale giacché la sua causa va ricercata nell’interesse ad incrementare il patrimonio del trust nell’ottica di avvantaggiare per il futuro i beneficiari, fra i quali v’è il figlio del terzo apportatore. Il terzo apportatore non può sindacare l’agire del trustee. Il sindacato sull’agire del trustee spetta al guardiano. Non può essere risolto il conferimento di un immobile in trust per avere il trustee acceso un mutuo sull’immobile. Il terzo che ha conferito un bene immobile in trust è legittimato a compiere sull’immobile atti conservativi ai sensi dell’art. 1356, co. 2, cod. civ.
disponibile in area riservata
27-07-2018Tribunale Alessandria - 28 maggio 2018
Al trust che abbia acquistato un immobile e lo abbia poi concesso in locazione vanno riconosciute le somme dovute dai conduttori a titolo di canoni insoluti, spese condominiali e risarcimento danni.
disponibile in area riservata
27-07-2018Tribunale Roma - 25 maggio 2018
È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere da una coppia di coniugi, fideiussori di una s.r.l. nei confronti della banca creditrice agente in revocatoria, a beneficio dei propri figli successivamente al rilascio della fideiussione, desumendosi la scientia damni in capo ai disponenti, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla duplice circostanza che i disponenti avevano ricevuto, anteriormente al conferimento in trust, comunicazione dalla banca in cui veniva rappresentata la situazione deficitaria della debitrice principale e che essi rivestivano incarichi amministrativi all’interno di essa e sussistendo l’eventus damni per avere i coniugi conferito in trust tutti gli immobili di loro proprietà.
disponibile in area riservata
27-07-2018Tribunale Milano - 21 maggio 2018
Deceduto uno dei soggetti in favore dei quali era stato costituito un vincolo di destinazione ex art. 2645 ter cod. civ., il vincolo si estingue nella parte relativa a quel soggetto e nessuna posizione soggettiva si trasmette agli eredi di costui. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il vincolo di destinazione ex art. 2645 ter cod. civ. costituito dal debitore, fideiussore di una s.r.l. nei confronti della banca creditrice agente in revocatoria, a beneficio dei propri figli successivamente alla risoluzione del mutuo oggetto di garanzia, sussistendo l’eventus damni per non avere il debitore dimostrato l’idoneità del proprio patrimonio residuo a soddisfare le ragioni creditorie e desumendosi la scientia damni in capo al debitore, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita del vincolo, dalla stretta connessione temporale esistente tra il momento in cui la banca ha richiesto il pagamento e il tempo in cui il debitore ha costituito il vincolo di destinazione.
disponibile in area riservata
27-07-2018Tribunale Salerno - 17 maggio 2018 
La madre della minore in favore della quale il disponente (nonno della minore) aveva istituito un trust i cui termini prevedevano il trasferimento finale del fondo alla minore e il versamento del reddito su un conto cointestato alla madre e al di lei coniuge non ha diritto alla metà del reddito derivante dai beni (certificati di deposito) oggetto del fondo in trust nel periodo ricompreso tra lo scioglimento del trust (intervenuto in seguito a lite transatta con il trustee) e il momento che avrebbe dovuto costituire il termine finale del trust, in quanto non aveva un diritto incondizionato al reddito, che doveva essere utilizzato per le esigenze di vita della minore.
disponibile in area riservata
27-07-2018Tribunale Cagliari, ordinanza - 4 maggio 2018
È assoggettabile a sequestro giudiziario la quota pari al 50% del capitale sociale di una s.r.l. che il fiduciante abbia ceduto a un blind trust avente lui stesso quale beneficiario in forza di procura a vendere, anche a stesso, conferitagli dalla società fiduciaria, titolare della restante quota del capitale sociale della s.r.l., in quanto la fiduciaria anteriormente alla cessione aveva revocato la procura per giusta causa nell’esercizio del diritto di gradimento attribuito ai soci dallo statuto della s.r.l.
disponibile in area riservata
27-07-2018Corte d'Appello Roma  - 24 aprile 2018
Il trust autodichiarato è legittimo. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il trust autodichiarato istituito dal disponente, erede del conduttore inadempiente al contratto di locazione finanziaria stipulato con la società agente in revocatoria, sussistendo l’eventus damni in re ipsa e desumendosi l’elemento soggettivo in capo al disponente dalla duplice circostanza che questi ha accettato l’eredità prima dell’istituzione del trust e che il numero e la qualità di beni oggetto del trust rendono più difficile la soddisfazione delle ragioni creditorie.
disponibile in area riservata
23-07-2018Tribunale Forlì - 11 maggio 2018
Le esigenze di protezione dei creditori del disponente sono tutelate dall’inefficacia relativa del conferimento in trust anziché dalla nullità dell’atto istitutivo. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal disponente, fideiussore di una s.r.l. nei confronti della banca creditrice agente in revocatoria, circa un mese prima dell’erogazione del mutuo al debitore principale, sussistendo l’eventus damni in re ipsa e desumendosi il consilium fraudis, elemento soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla circostanza che il disponente ha effettuato il conferimento in trust successivamente alla richiesta di finanziamento, della quale era al corrente, e il conferimento ha riguardato tutti i suoi beni.
disponibile in area riservata
23-07-2018Tribunale Arezzo - 8 maggio 2018
Sono legittimati passivi nel giudizio per la revocatoria del conferimento di beni in trust i beneficiari, sia di reddito che finali, in quanto l’attribuzione di benefici in loro favore non appare rimessa alla mera discrezionalità del trustee. Sono revocabili ex art. 2901 cod. civ. gli apporti in un trust familiare posti in essere da due conferenti, fideiussori di una s.r.l. nei confronti della banca creditrice agente in revocatoria, successivamente al rilascio della fideiussione, sussistendo l’eventus damni in re ipsa e desumendosi la scientia damni in capo ai conferenti, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla circostanza che uno dei due conferenti era legale rappresentante della società debitrice principale, nonché coniuge del disponente e genitore dell’altro conferente.
disponibile in area riservata
Altre pagine:
03-08-2018La riforma del terzo settore allinea regole civilistiche e fiscali
Il Sole 24 ore - venerdì 3 agosto 2018
01-08-2018Vitrociset, sequestro della holding Ciset
Il Sole 24 Ore - mercoledì 1 agosto 2018
25-07-2018Siracusa, truffa e bancarotta fraudolenta: arrestata l'imprenditrice Rita Frontino e con lei altre tre persone
Siracusa POst.it - mercoledì 25 luglio 2018
28-06-2018Scoperto il trust dei Casalesi: sequestrati immobili per due milioni
Il Mattino - giovedì 28 giugno 2018
27-06-2018Sulla tassazione del trust serve il giudizio delle Sezioni unite
Il Sole 24 Ore - mercoledì 27 giugno 2018
26-06-2018Trust, l'incognita tempo sull'imposta applicabile
Il Sole 24 ore - martedì 26 giugno 2018
24-06-2018Il trust all’italiana in bilico perenne tra virtù e abusi
Il Sole 24 Ore - domenica 24 giugno 2018
20-06-2018L’antiriciclaggio Ue arruola le valute virtuali Più trasparenza per i trust e i galleristi
Il Sole 24 Ore - mercoledì 20 giugno 2018
16-06-2018Il trust utile ad artisti e collezionisti
Il Sole 24 Ore - sabato 16 giugno 2018
16-06-2018Troppi sedicenti “trustee” senza controlli né vigilanza
Il Sole 24 Ore - sabato 16 giugno 2018
11-06-2018Tassazione del trust sull’ottovolante
Il Sole 24 Ore - lunedì 11 giugno 2018
11-06-2018Proprietà, controllo e gestione rivelano il titolare effettivo
Il Sole 24 Ore - lunedì 11 giugno 2018
08-06-2018Ue, antiriciclaggio più severo
Italia Oggi - venerdì 8 giugno 2018
07-06-2018Lotta all’evasione, per Entrate e Gdf accesso ampio ai dati antiriciclaggio
Il Sole 24 Ore - giovedì 7 giugno 2018
06-06-2018Trust del Terzo settore senza distribuire utili
Il Sole 24 ore - mercoledì 6 giugno 2018
Altre pagine: