CONVOCAZIONE ASSEMBLEA

L'assemblea dell’Associazione è convocata per il giorno 22 ottobre 2020 in Rimini presso l’Hotel Savoia - Lungo Mare Augusto Murri 13, alle ore 17:00 per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1. Relazione del Presidente
  2. Presentazione del rendiconto 2019 con la relazione dei Revisori contabili;
  3. Deliberazioni conseguenti;
  4. Relazione del Segretario Generale sulle previsioni economiche per l’anno 2020;
  5. Attività associative svolte e da svolgere;
  6. Modificazioni al regolamento sulla istituzione e tenuta del Registro dei Professionisti Accreditati;
  7. Modificazioni al regolamento sulla istituzione e tenuta del Registro dei Trustee e dei Guardiani Professionali.

Il Consiglio direttivo ha deliberato che il rinnovo delle cariche sociali avvenga al termine dell’Assemblea, a mezzo di votazione dalle ore 19:00 alle ore 20:00 e che contemporaneamente si proceda in un locale contiguo alle elezioni del Comitato di gestione del Registro dei Trustee e Guardiani Professionali.

Un cordiale saluto

Il Presidente

Maurizio Lupoi 

-----------------------------------------------------------

Riportiamo gli articoli dello Statuto per la candidatura a Presidente e per i Consiglieri.

“13) Il Consiglio direttivo

a)   Omissis

b)   Omissis

c)   I membri sono eletti dall’assemblea come segue:

1) un membro su proposta del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili;

2) un membro su proposta del Consiglio Nazionale Forense;

3) un membro su proposta del Consiglio Nazionale del Notariato;

4) nove membri fra i soci che hanno fatto conoscere al Presidente il proprio desiderio di essere candidati almeno venti giorni prima della data dell’assemblea. I loro nomi sono pubblicati nel sito Internet dell’Associazione, unitamente a qualsiasi informazione i candidati desiderino rendere nota. Ciascun socio presente in assemblea può votare tre nomi. Risultano eletti i nove candidati che hanno riportato il maggior numero di voti. In caso di parità di voti fra più candidati, tale che, qualora essi fossero tutti considerati eletti, si supererebbe il numero di nove, prevale il candidato più anziano di età qualora si tratti di non oltre tre candidati; si procede al ballottaggio in caso diverso.

d)   Omissis

e)   Omissis.”

 “14) Il Presidente; il Vice presidente

a)   Il Presidente dell’Associazione è eletto dall’assemblea fra i soci che abbiano fatto conoscere al Consiglio direttivo il proprio desiderio di essere candidati almeno venti giorni prima della data dell’assemblea. I loro nomi sono pubblicati nel sito Internet dell’Associazione, unitamente a qualsiasi informazione i candidati desiderino rendere nota. Ciascun socio presente in assemblea può votare un nome. Risulta eletto il candidato che ha riportato il maggior numero di voti. In caso di parità di voti prevale il candidato più anziano di età. Il Presidente dura in carica tre anni.” 

 

 

28-09-2020Consiglio dell’Unione Europea - 22 settembre 2020
Relazione della Commissione al Parlamento Europeo e al Consiglio recante valutazione della debita individuazione e del debito assoggettamento agli obblighi della direttiva (UE) 2015/849, da parte degli Stati membri, di tutti i trust e gli istituti giuridici affini disciplinati dai rispettivi diritti
12-09-2020Corte di Appello Brescia - 8 settembre 2020
Nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust, sussiste l’eventus damni qualora il patrimonio residuo del disponente – amministratore di una società il quale è stato convenuto in giudizio di responsabilità per illeciti distrattivi e ha conferito beni in un trust familiare quattro mesi prima della dichiarazione di fallimento della società – è insufficiente, in quanto gravato da ipoteche iscritte per debiti della moglie, a garantire il soddisfacimento delle ragioni del creditore – il fallimento della società – agente in revocatoria. In siffatto giudizio sussiste la scientia damni in capo al disponente per essere costui amministratore della società fallita.
11-09-2020Tribunale Forlì - 12 agosto 2020
L’azione revocatoria esercitata decorso il termine di cinque anni dal conferimento in trust deve ritenersi prescritta.
disponibile in area riservata
11-09-2020Tribunale Roma - 11 Agosto 2020
Trova legittimamente spazio tra le condizioni patrimoniali di divorzio pattuite tra i coniugi l’impegno di ciascuno di costoro a conferire la propria rispettiva quota della nuda proprietà dell’immobile adibito a casa coniugale in un trust i cui unici beneficiari saranno i loro figli, entro tre mesi dalla sentenza di divorzio e con indicazione del trustee nella persona di un avvocato.
disponibile in area riservata
11-09-2020Corte d’Appello L’Aquila - 31 luglio 2020
I beneficiari non sono litisconsorti necessari nel giudizio per la revocatoria del trust autodichiarato qualora il disponente li abbia individuati nei propri discendenti in vita alla data di cessazione del trust e si sia riservato il potere di nominarne ulteriori per mezzo di atti revocabili ovvero irrevocabili o per testamento. La circostanza che il disponente di un trust autodichiarato acquisti un bene immobile e poi lo conferisca in trust non attribuisce al venditore la qualità di disponente.
disponibile in area riservata
06-08-2020Tribunale Imperia - 31 luglio 2020 
Il trustee del trust nel cui fondo è confluita la nuda proprietà di un immobile danneggiato da infiltrazioni successivamente al conferimento è legittimato a spiegare intervento adesivo dipendente nel giudizio intrapreso dall’usufruttuario avverso il condominio per il risarcimento del danno.
disponibile in area riservata
04-08-2020Corte di Appello Catania - 30 luglio 2020
Qualora il trust sia istituito successivamente all’evento lesivo a danno degli attori in revocatoria, è richiesta la sola prova della consapevolezza, in capo al disponente, del pregiudizio arrecato mediante il trust alle ragioni creditorie. Ai fini della revocatoria del conferimento in trust, il trust istituito dal disponente per adempiere al dovere giuridico di provvedere ai bisogni del figlio minorenne è gratuito. Ai fini della revocatoria del conferimento in trust, sussiste l’eventus damni qualora il disponente in seguito al conferimento resti proprietario di quote di terreni, uno solo dei quali edificabile, per via delle difficoltà che derivano dalla proprietà indivisa nella prospettiva dell’esecuzione forzata e malgrado il loro valore sia pari al credito vantato dagli attori in revocatoria.
disponibile in area riservata
04-08-2020Tribunale Sassari n. 807 e n.808 - 29 luglio 2020
È revocabile ex art. 2901 cod civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal disponente, fideiussore di una s.r.l. verso la banca agente in revocatoria, desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di siffatto trust, dalla circostanza che le richieste di pagamento e la notifica di decreto ingiuntivo da parte della banca sono anteriori al conferimento e sussistendo l’eventus damni in re ipsa.
disponibile in area riservata
31-07-2020Corte Suprema di Cassazione, VI sezione civile ordinanza n. 16027 - 28 luglio 2020
L’istituzione di un trust autodichiarato impedisce ai creditori del disponente–trustee di compiere atti esecutivi sui beni vincolati in trust e dunque costituisce un atto dispositivo idoneo a pregiudicare i creditori. Il trust autodichiarato con scopi liquidatori è a titolo gratuito posto che il beneficiario è lo stesso disponente. L’istituzione di un trust autodichiarato è di per sé produttivo di un danno per i creditori, a nulla rilevando che costoro possano, d’accordo tra loro, richiedere lo scioglimento del trust e procedere a soddisfazione del credito.
disponibile in area riservata
31-07-2020Corte Suprema di Cassazione, VI sezione civile ordinanza n. 15998 - 27 luglio 2020
Il soggetto passivo dell’IMU relativo ai beni immobili conferiti in un trust istituito per la durata di 30 anni al fine di corrispondere ai beneficiari reddito, vitalizi o comunque elargizioni deve essere individuato nel trustee, in quanto costui ne riveste la qualità di proprietario e ne ha il possesso. Le agevolazioni previste dalla normativa IMU per l’abitazione principale non spettano all’immobile conferito in siffatto trust ove i beneficiari risiedano, giacché in capo a questi ultimi non si ravvisa la coincidenza fra residente e possessore.
disponibile in area riservata
28-07-2020Commissione Tributaria Regionale Toscana, Firenze - 3 giugno 2020
(In Pluris) La circostanza che il disponente, azionista di controllo di un gruppo societario la cui capogruppo ha sede in Lussemburgo, ponga dei trust ai vertici del gruppo e manifesti al trustee la volontà di essere preventivamente informato di qualunque decisione, precisando che, dopo la sua morte, le decisioni sarebbero dovute essere comunicate preventivamente al guardiano, non rileva al fine di considerare la capogruppo esterovestita.
disponibile in area riservata
20-07-2020Corte di Appello Torino - 13 luglio 2020
Nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust, sussiste la scientia damni in capo al disponente che sia erede universale del coniuge, deceduto anteriormente (tre anni) al conferimento in trust e avendo rilasciato fideiussioni in favore della banca agente in revocatoria a garanzia dei debiti di loro figlio. L’eccezione di assenza della scientia damni riferita al beneficiario è irrilevante qualora il trust abbia finalità familiari e dunque natura gratuita. Sussiste l’eventus damni qualora il disponente in seguito al conferimento in trust sia rimasto titolare di un immobile il cui valore non può soddisfare integralmente il credito della banca agente in revocatoria, anche considerate le spese necessarie per l’esecuzione immobiliare e l’alea del ribasso del prezzo in sede di vendita forzata.
disponibile in area riservata
20-07-2020Corte Suprema di Cassazione, V sezione civile n. 14978 - 15 luglio 2020
Il conferimento di beni sociali in un trust posto in essere nel contesto di una serie di atti di straordinaria amministrazione (analoghi conferimenti e costituzione di nuove società) realizzati per continuare di fatto l’attività della società disponente senza assolvere all’obbligo di pagamento delle imposte e spogliare la società medesima di tutte le attività pregresse realizza una cessione di azienda e dunque rende il trust solidalmente responsabile per il pagamento delle imposte (IRES e IVA) non versate dalla disponente. L’avviso di accertamento è legittimo qualora notificato al trustee.
disponibile in area riservata
17-07-2020Corte Suprema di Cassazione, VI sezione civile ordinanza n.14960 - 14 luglio 2020
Il creditore può essere ammesso al passivo fallimentare in rango ipotecario qualora il bene oggetto di garanzia sia stato conferito in trust dal socio illimitatamente responsabile della società fallita successivamente alla costituzione dell’ipoteca e anteriormente alla dichiarazione di fallimento.
disponibile in area riservata
17-07-2020Tribunale Cosenza - 13 luglio 2020
È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal disponente, debitore della banca agente in revocatoria – dalla quale aveva ricevuto un finanziamento fondiario garantito da ipoteca –, successivamente all’erogazione del finanziamento: sussiste l’eventus damni per non essere l’immobile ipotecato sufficiente a soddisfare il credito vantato dalla banca e si desume la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita del trust, dal conferimento in trust della totalità degli immobili del disponente debitore, dalle finalità familiari del trust e dalla sua posteriorità rispetto all’esposizione debitoria.
disponibile in area riservata
Altre pagine:
31-12-2020VIII Congresso Nazionale

Rimini, 23-24-25 ottobre 2020 

Il Congresso, organizzato dall'Associazione 'Il trust in Italia', si svolge presso l’Hotel Savoia (Lungo Mare Augusto Murri, 13).

Per iscriversi inviare la scheda di iscrizione, compilata con tutti i dati, per posta elettronica all’indirizzo info@il-trust-in-italia.it 

Le iscrizioni si chiudono il 16 ottobre 2020.

La quota di partecipazione riservata ai soci dell’Associazione è di € 350,00. La quota di partecipazione per i non soci è di € 500,00 più IVA al 22% .

La quota di partecipazione comprende, oltre alla frequenza, la pennetta USB contenente i materiali appositamente prodotti per questo congresso, 2 pause caffè, 2 pause pranzo e la cena conviviale del 23 ottobre presso la Locanda "I Girasoli" - Misano Adriatico (RN).

Le prenotazioni alberghiere sono gestite dall’Hotel Savoia di Rimini, secondo le modalità indicate nel modulo.

Riconosciuti per la partecipazione all’intero congresso, n° 10 crediti formativi validi per la formazione professionale continua dei Notai, n° 19 crediti formativi validi per la formazione professionale continua dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili; n.19 per la formazione professionale continua degli Avvocati e nello specifico n.8 crediti formativi ciascuno per le giornate del 23 e del 24 ottobre e n. 3 crediti per la giornata del 25 ottobre.

Riconosciuti dall’Associazione “Il trust in Italia” n° 20 punti di aggiornamento permanente per la partecipazione all’intero congresso validi ai fini dell’iscrizione al Registro dei Professionisti Accreditati e al Registro dei Trustee e dei Guardiani professionali. I punti sono validi per l’anno 2021.

Per maggiori informazioni contattare la segreteria dell'Associazione al n. 06/8070853.


FONTI E MATERIALI »»»

Scarica la scheda di iscrizione »»»

Scarica le note informative »»»

Scarica il modulo per la prenotazione alberghiera »»»
16-09-2020Sequestrabile il trust simulato
Il Sole 24 Ore - mercoledì 16 settembre 2020
07-09-2020Appalti, enti locali esentati dalle verifiche sulle ritenute
Il Sole 24 Ore - lunedì 7 settembre 2020
08-08-2020Petizione su Registro dei titolari effettivi
Il Sole 24 Ore - sabato 8 agosto 2020
06-08-2020Smantellata la Corte per il Trust senza che ne sapesse nulla
L'informazione di San Marino - mercoledì 5 agosto 2020
04-08-2020Fondazione e Fiera per l'arte. Ecco il trust sul contemporaneo.
Corriere di Bologna - martedì 4 agosto 2020
02-08-2020Il giro di soldi porta in Liechtenstein. Caccia al vero titolare del tesoro
Quotidiano.net - domenica 2 agosto 2020
02-08-2020Dopo di noi, ecco il "trust della solidarietà" per Samantha
Bergamo News - domenica 2 agosto 2020
29-07-2020Caso camici: faro pm su conto trust Bahamas madre Fontana
Ansa.it - mercoledì 29 luglio 2020
28-07-2020Trust per la vita Carla Pepi. Donazione all’ospedale
Cronache Maceratesi.it - martedì 28 luglio 2020
24-07-2020Scambio dati fiscali, ampliata la platea degli intermediari
Il Sole 24 Ore - venerdì 24 luglio 2020
18-07-2020La biellese Kamzan scelta dai professionisti del trust italiano
News Biella - sabato 18 luglio 2020
30-06-2020Il trust italiano alla svolta blockchain. La data certa degli atti sarà via bitcoin
Il Sole 24 Ore - martedì 30 giugno 2020
19-06-2020Un codice valido anche per chi investe in Cina
Il Sole 24 Ore - venerdì 19 giugno 2020
16-05-2020Fiduciarie socie di Srl e Spa a rischio riciclaggio
Il Sole 24 Ore - giovedì 14 maggio 2020
Altre pagine: