Archivio domande e risposte

Domanda: Nell'ambito di un trust possono essere stipulati contratti di lavoro subordinato? Un soggetto nominato Trustee può assumere dipendenti (ad esempio, badante del beneficiario del trust)?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Sono beneficiario di un trust (non ci sono immobili) che tuttavia ha dei costi di gestione alti, pertanto se deve continuare fino alla mia morte quasi metà del patrimonio andrà perso in costi. Mi pare una cosa contro il buon senso. In questi casi cosa si fa?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Un mio parente mi ha chiesto di svolgere la funzione di Trustee per un Trust già vigente, i cui beneficiari sono i miei cugini.
Partendo dal presupposto che non vi sono cifre "prestabilite", quanto potrei chiedere di compenso?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Una vecchia società sas, di cui ero socio, sta pagando in modo rateizzato alcune vecchie tasse. Vorrei, per tranquillità, creare un trust per l'abitazione principale che ha un mutuo ipotecario della banca, in questo caso tutto regolarmente in corso di pagamento. E' possibile mettere l'abitazione in un trust i cui beneficiari siano i figli quando saranno maggiorenni? 

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Sono amministratore di una società che ricopre l'incarico di trustee e che in tal veste è intestataria di alcuni immobili e quote di Srl. L'amministrazione del Trust è presso la sede legale della società trustee. A breve cambieremo la sede legale della società (all’interno del medesimo comune). L’atto istitutivo consente il trasferimento previa comunicazione ai guardiani. Che altre formalità devo seguire per gli immobili (es. catasto) e le quote di società intestate al trustee?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: In un trust dove solo il disponente e il trustee corrispondono e che non svolge attività commerciali quali sono gli adempimenti fiscali annui che comunque vanno fatti?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Come posso verificare se una persona è titolare di un trust? a chi mi posso rivolgere?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Vorrei approfondire l’applicazione dell'esenzione IMU abitazione principale su un immobile conferito in trust. Nello specifico:

- disponente padre

- trustee madre

- beneficiari figli

- immobili conferiti in piena proprietà e titolarità al trustee senza usufrutti/diritti abitazione o uso.

Tutte le parti sono residenti nell'abitazione principale conferita in trust.
Ipotesi 1: Il trustee può usufruire dell'esenzione IMU abitazione principale in funzione del fatto che rispetta il doppio requisito di "residenza" e "possesso dell'immobile"

Ipotesi 2: L'immobile è da assoggettare ad IMU a causa della peculiarità dell'istituto del trust che risiede nello sdoppiamento del concetto di proprietà e cioè una proprietà legale del trust, attribuita al trustee, che ne rende quest'ultimo unico titolare dei relativi diritti nell'interesse dei beneficiari e per il perseguimento dello scopo definito, mantenendo comunque gli immobili segregati che diventano estranei sia al patrimonio del disponente che a quello del trustee che devo solo amministrarli e disporne secondo il programma del trust. In questo caso il trustee rispetterebbe il requisito della residenza ma non il requisito del possesso in senso completo del termine in quanto la proprietà che egli ha del bene è una proprietà legale/gestionale e non una proprietà assoluta essendo i beni segregati. Il dubbio è se il requisito della proprietà richiesta ai fini dell'esenzione IMU risulti soddisfatto dalla proprietà legale conferita al trustee per la gestione dei beni immobili del trust, nonostante la segregazione patrimoniale dei beni stessi. Oppure una volta che i beni immobili vengono conferiti nel trust, l’unico modo per usufruire dell’esenzione abitazione principale è che il trustee disponga solo della nuda proprietà mentre l’usufrutto/diritto di abitazione/diritto d’uso vengano attribuiti al beneficiario residente, così che quest’ultimo disponga del doppio requisito possesso e residenza.

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Il disponente conferisce nel trust la propria abitazione principale oltre ad altri immobili. Poi muore e la moglie ritiene di poter occupare l’abitazione in forza del diritto di abitazione che le spetta come legittimaria. Tuttavia la proprietà di quella abitazione non era più del marito, che aveva solo l’usufrutto sulla stessa, ma era del trust. Quindi chiedo: per far valere il diritto di abitazione dovrebbe impugnare il trust per violazione della legittima? Altrimenti non penso possa continuare ad occupare l’abitazione.

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Nel 2008 mio padre ha costituito un trust opaco irrevocabile con scadenza tra 30 anni, ma è morto nel 2021 di covid. Ora 2 di 3 figli beneficiari hanno rinunciato all’eredità dei genitori, uno dei figli che ha rinunciato chiede di essere liquidato, è possibile? nel Trust ci sono dei contanti ed un immobile.

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Nel caso di partecipazioni societarie intestate a un trust dove dalla visura societaria risulta essere proprietario il trustee company (che è una srl) chi agisce per conto del trust??? Nel caso il trustee vada in liquidazione e dove l’atto costitutivo permetta al beneficiario di cambiare il trustee quali sono le operazioni da fare? Quali sono le imposte se ci sono? Bisogna fare un atto notarile per cambiare in visura il trustee?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Vorrei sapere se è valido il trust quando il trustee è anche beneficiario ma non il solo! Specifico il seguente caso: un padre di famiglia disponente vuole istituire un trust immobiliare dove il trustee è il figlio e i beneficiari sono in quote uguali la figlia e lo stesso figlio.

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Trust costituito, di cui fanno parte due immobili, che all'atto della costituzione il disponente aveva tenuto per se l'usufrutto. Ora è venuto a mancare pertanto, come bisogna procedere con i contratti di affitto in essere che aveva il disponente? Vanno intestati al trust o al trustee i nuovi contratti d'affitto? 

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Vorrei sapere se un trust opaco con sede in Italia che percepisce dividendi da società di capitali italiane, deve assoggettare tali dividendi nella misura del 26% sul 5% degli stessi oppure sul totale degli stessi? Inoltre in caso di successiva distribuzione i percettori devono indicare gli importi ricevuti dal trust nelle relative dichiarazioni fiscali quali redditi di capitale oppure la distribuzione è neutra ai fini fiscali?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Nel caso di trust istituito con la Legge di Jersey, sussistono cause di scioglimento anticipato/revoca del trust da parte del disponente o dei beneficiari anche se nell'atto costitutivo non è prevista una clausola di revocabilità?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Successione ereditaria: mia moglie ha un fratello che nel 2017 alla morte del padre convivente nella casa paterna, ha prelevato tutti i soldi del conto, ha tenuto la residenza nella casa paterna, ha costituito un trust dove ha messo come trustee la moglie ed ha stipulato un contratto fittizio di affitto di mezza casa a favore del trust. Non sappiamo cosa ha inserito nel trust. Ora siamo in causa ovviamente per la divisione ereditaria, di cui mia moglie non ha percepito a tutt'oggi 1 centesimo, ma non sappiamo se questo trust sia da impedimento per il recupero di quanto sottratto. Trust creato nel 2018. il nostro avvocato ha consigliato una revoca del trust ma sempre istituendo una nuova causa e per noi sono ulteriori costi non indifferenti. Avete un consiglio da darmi. Ringrazio.

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Sono fondatore di una start-up concernente un metodo di sicurezza sui pagamenti per gli scambi tra privati, quest’ultima si configurerà come una piattaforma web ed un'app.

La nostra operatività si basa sul contratto escrow, contratto atipico per la normativa italiana, che però necessita, ai fini di sicurezza dei nostri utenti, un conto corrente segregato, detto conto omnibus.

Per l’apertura del conto corrente segregato, quindi conto corrente omnibus, è necessario essere iscritti in Camera di Commercio con l’ateco 66.19.30, codice delle società fiduciarie.

Sotto questo codice sono riportate tre fattispecie:

- attività delle società fiduciarie di amministrazione (con obbligo di iscrizione al ministero dello sviluppo economico o altra vigilanza)

- attività di Crownfunding (attività che prevede l’iscrizione all’interno dell’albo degli intermediari finanziari)

- attività di trust (Attività libera che non prevede nessuna tipologia di vigilanza)

Per quanto riguarda l’attività di trustee sembrerebbe possibile iscrivere la società con ateco 66.19.30 senza dover subire la vigilanza del MISE, in quanto può essere identificato come trustee qualsiasi soggetto, sia fisico (a patto che abbia compiuto la maggiore età) sia giuridico, senza delle caratteristiche specifiche ma al solo patto che gli venga conferito il mandato.

L’escrow agent viene identificato come un trustee con poteri limitati, in quanto si configura solamente come depositario delle somme per conto di terzi, dietro mandato, e le svincola al verificarsi di una determinata condizione, tali somme infatti non possono essere investite o utilizzate ad altri fini, perché restano di proprietà del soggetto acquirente che le congela per adempiere ad un accordo di vendita.

Reputate quindi possibile iscriversi in Camera di Commercio con l’ateco 66.19.30 e con riferimento allo svolgimento dell’attività di trustee, in quanto questa non prevede alcun tipo di requisito (confermate?) E poi porre in essere l’attività di escrow agent facendo siglare ai nostri utenti un mandato per conferimento dell’incarico escrow agent?

Giungo a questa conclusione perché come detto sopra tale figura viene riconosciuta come un trustee con poteri limitati, nonché l’escrow viene visto come un contratto facente parte alla Famiglia del trust.

Quindi ricapitolando i quesiti sono tre:

- Per svolgere l’attività di trustee è necessario essere riconosciuti tale dai clienti, senza nessuna vigilanza del ministero dello sviluppo economico (MISE)?

- La nostra attività di escrow agent, essendo libera in quanto non disciplinata da nessuna legge a livello italiano, è corretto inquadrarla all’interno della più vasta “famiglia” dei contratti del trust prevista dall’ateco 66.19.30 anche se differisce parzialmente da questi ultimi?

-quest’ultima (attività di escrow) non è soggetta alle ritenute di donazione a cui è soggetto il trust?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Salve, vorrei fare una domanda: sarebbe possibile fare un trust in ambito familiare a favore dei figli per tutelare risparmi ed immobile? Come posso fare a reperire informazioni in merito? Grazie

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: I beni immobili vincolati in un trust posso usufruire dei bonus per la ristrutturazione e l'efficientamento energetico?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Si chiede gentilmente per un Trust immobiliare di scopo con Trustee Company costituito nel 2013 se è valida la trascrizione avvenuta nel 2013 a favore del Trust e non al Trustee alla Conservatoria dei registri immobiliari di Roma 1.

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Gentile Associazione, non sono un professionista, bensì vi scrivo come utente privato: sapreste indicarmi degli istituti bancari che sappiano intestare un conto a nome di un charitable trust?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Dovrei cambiare sede legale del Trust. Secondo voi occorre l'atto dal notaio oppure posso procedere in qualità di Trustee comunicandolo alle Guardiano? Va trascritta la modifica della sede? Il notaio e conservatore dicono di no perché non si vede nelle trascrizioni e non è una cosa opponibile ai terzi. 

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Conoscendo il codice fiscale di un trust, come posso sapere se esiste ancora e da chi è stato costituito?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Un immobile è di proprietà dei miei figli al 50%, l'altro 50% è parte di un trust e io ho il diritto di abitazione al 50%. Essendo questo un trust familiare, e il trustee è mio nipote, posso usufruire del superbonus 110%?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: 

In caso di devoluzione anticipata dei beni del trust dal trustee al beneficiario, coniugato in comunione dei beni, il bene cade in comunione o è bene personale?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Avete degli istituti bancari da suggerire per l' apertura di un conto corrente intestabile ad un charitable trust? 

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Ho interesse a comprendere la particolare posizione del trustee relativamente alla proprietà degli immobili, in rapporto agli incentivi per ristrutturazioni e risparmio energetico anche minori, nonché alla questione relativa alla prima casa. Leggo dalla normativa che sia per quanto concerne gli incentivi di cui sopra e sia per l’impiego dell’immobile come prima abitazione, essendo esso conferito nel fondo in trust a vario titolo, chi vuol beneficiare di quanto detto deve avere un titolo sull’immobile che si tratti di proprietà, usufrutto, use e abitazione, comodato o locazione. Dunque, dal punto di vista fiscale, il trustee è proprietario o altro? 

 

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: 

Può essere costituito un trust onlus senza beni immobili, ovvero riceverli in donazione dopo la costituzione del trust. Se si quale può essere la quota di dotazione minima per la costituzione del trust.

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Decesso il 28 novembre 2021.  Se io sono la beneficiaria del trust, dopo quanto tempo sarò contattata?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Domanda: Il mio trust immobiliare ha effettuato lavori di ristrutturazione nel 2018 e 2019 ha pagato le fatture con iva all'impresa che ha effettuato i lavori, l'iva pagata all'impresa può essere recuperata o compensata con IMU o con altre tasse?

Risposta: [ Leggi/nascondi ]

Altre pagine: